Sirmione - Lago di Garda

LE PERLE DEL LAGO DI GARDA

di Fabio Riva

Il Lago di Garda è sicuramente una delle località più ricercate e turistiche del Nord Italia, a cavallo di ben 3 regioni e incastonato tra le Alpi e la pianura Padana è caratterizzato da un clima mite e paesaggi mozzafiato.
Meta ideale per una gita o un weekend, è anche meta ogni anno di molti turisti stranieri, soprattutto tedeschi, che vi passano le vacanze.
Grazie ai suoi caratteristici borghi pittoreschi, alle spiaggette, le riserve naturali e i parchi a tema, offre attrattive durante tutto il periodo dell’anno.
€’ anche il posto ideale dove fare diverse attività sportive, come l’arrampicata, il trekking e le attività in barca a vela. Ogni anno ospita infatti diversi eventi velici e regate.


SIRMIONE

Una delle località più conosciute e rinomate è sicuramente Sirmione, chiamata anche la “Perla del Garda”. E a ragione. Adagiata infatti su una sottile striscia di terra, che incanta i suoi visitatori con la bellezza dei suoi paesaggi mozzafiato e architetture piene di storia.
Per secoli fu avamposto militare, vi troviamo infatti il famoso Castello Scaligero, posizionato a guardia dell’unico ingresso al borgo e costruito durante l’epoca scaligera intorno al XIII secolo, probabilmente sui resti di un fortificazione romana. E’ uno dei castelli meglio conservati di tutta Italia.
La particolarità di questo edificio, è che è circondato da tutti e 4 i lati dalle acque del lago, su uno dei quali fu costruita la Darsena, un tempo luogo di approdo della flotta scaligera.
Se si visita il Castello, non si può perdere il camminamento di ronda sulle mura, dal quale è possibile godere di una magnifica vista sul lago, arrivando fino in cima al mastio, la torre più alta della fortezza.

Un’altra cosa da non perdersi assolutamente se si visita Sirmione sono le Grotte di Catullo, un parco archeologico fra i più suggestivi d’Italia, una domus romana costruita tra la fine del I secolo a.C e il I secolo d.C. attribuita alla famiglia di Catullo, il poeta latino morto nel 54 a.C.
Prima degli scavi, le rovine della villa erano coperte da folta vegetazione e apparivano all’occhio del visitatore sotto forma di caverne, proprio da qui deriva il termine “grotte”.
Si può arrivare alle Grotte di Catullo e alla Villa soltanto a piedi passeggiando per il centro di Sirmione seguendo le indicazioni, oppure ammirandole attraverso un tour in barca.

Per concludere, chi sente la parola “Sirmione” non può non associarla alle famose terme, il “Centro Termale Acquaria”, dove è possibile rilassarsi nel suggestivo parco, tra percorsi vascolari, docce aromocromatiche e tanto altro.

DESENZANO DEL GARDA

Altra località famosa del Lago di Garda è Desenzano, il comune con il più alto numero di abitanti, cittadina ricca di attrazioni, negozi, locali e attività commerciali.
Desenzano sul Garda è famoso per il suo Castello, una meravigliosa fortezza risalente all’Alto Medioevo, costruita sulle fondamenta di una “castrum” romana.
E’ posto sulla cima della collina da dove domina il porto ed aveva funzione difensiva, ospitando guarnigioni militari ed utilizzato principalmente come rifugio da parte dei cittadini.
Oggi, la struttura è diventata un punto di riferimento turistico di tutto il Lago di Garda grazie alla meravigliosa vista panoramica che è in grado di offrire.

Il porto, anch’esso di epoca medievale, è un’altra delle attrattive della cittadina, piuttosto frequentato dalle numerose imbarcazioni adibite alle escursioni turistiche.
E’ stato alla base della millenaria attività dei desenzanesi, grandi commercianti di cereali e di granaglie.
Considerato il più importante mercato di grani della Lombardia, intorno alla piazza principale ed al porto erano stati costruiti capaci magazzini per l’ammasso delle granaglie.

Altra attrazione di Desenzano sul Garda sono i resti della Villa Romana, situata nel centro storico, dove si possono ammirare un enorme giardino, l’Antiquarium (che espone materiali provenienti dagli scavi: fra questi vi sono resti di statue e di ritratti molto interessanti oltre a un frantoio per la spremitura di uva o di olive) e oltre 240mq di mosaici policromi, che mostrano scene di caccia, satiri e bighe.

Nel Civico Museo Archeologico, che ha sede nell’ex monastero dei Frati Carmelitani, possiamo invece trovare numerosi manufatti, testimonianze dell’Età del Bronzo e provenienti da insediamenti palafitticoli, conservati per millenni nei bacini torbieri. Vi troviamo inoltre un reperto unico, uno degli aratri più antichi al mondo, vecchio oltre 2.000 anni.


BARDOLINO

Bardolino è uno dei paesi più turistici del Lago di Garda, sede ogni anno di vacanzieri italiani e stranieri.
Si trova sulla sponda orientale a circa 30 km da Verona ed è compreso tra i comuni di Lazise a sud e da Garda a nord. È un bellissimo luogo di villeggiatura che ospita diversi campeggi e villaggi, nonché diversi edifici storici nel centro colorato, tra le case di pescatori.
Una delle cose sicuramente da fare è camminare lungo il bellissimo lungolago, dove soprattutto in inverno si possono vedere tramonti bellissimi. Si raggiungono così anche diverse spiaggette ben attrezzate e facili da raggiungere.
Il centro di Bardolino è caratterizzato invece dalla presenza della grande Chiesa parrocchiale, al cui fronte parte la lunga piazza Matteotti, tra bar, ristoranti e negozietti.
Altra tappa da non perdere è il Museo dell’Olio, un percorso storico-didattico alla scoperta di questo “essenziale” condimento. È possibile anche fare dei percorsi di degustazione per singoli e gruppi.


SALO’

Il comune di Salò è particolarmente conosciuto storicamente per il luogo di rifugio di Mussolini durante l’ultimo periodo della Seconda Guerra Mondiale. È qui infatti che vi fondò con l’aiuto nazista la “Repubblica Sociale Italiana”, conosciuta appunto come “Repubblica di Salò”.
Sul bellissimo lungolago vi troviamo il “Palazzo della Magnifica Patria” e il “Palazzo del Podestà” che oggi ospitano gli uffici comunali.
Il lungolago di Salò offre circa tre chilometri di passeggiata lungo pedane in legno, in acciaio e in muratura.
Da non perdere è il sito archeologico della vecchia colonia romana. SI tratta di un sito dove son ben visibili alcuni dettagli della vita e dello sviluppo di questa colonia, considerata una delle più importanti in epoca romana. Da qualche anno Salò si è arricchita del prestigioso museo MU.SA che ospita eventi e mostre di gran richiamo. Altra tappa obbligata è la chiesetta di San Bartolomeo, costruita con un’architettura semplice, povera, caratteristica tipica del medioevo.
Per concludere vale la pena visitare la particolare torre dell’orologio che per oltre cento anni è stato uno dei capolavori ingegneristici che ha contraddistinto questa cittadina.

MALCESINE

Malcesine è famoso per il suo Castello Scaligero di epoca medievale, che domina il borgo.
Il borgo medievale è la parte più caratteristica grazie ai suoi stretti vicoli, le sue case in pietra e mattone, il saliscendi, i negozietti locali, che si apre poi sul lago dando degli scenari davvero mozzafiato.
Il Castello Scaligero, simbolo di Malcesine, vede l’insediamento nel 1300 della famiglia degli Scaligeri.
Situato su uno sperone roccioso a picco sul mare, offre degli scorci davvero mozzafiato sul lago di Garda.
Vi troviamo il museo di storia naturale del Baldo e del Garda, che racconta la flora e la fauna del lago, la Sla di Goethe in ricordo dell’umanista tedesco che scelse Malcesine come tappa nel suo viaggio in Italia e la Sala delle Galee, dedicata alla storia della navigazione sul lago.
Altra tappa di Malcesine è il Palazzo dei Capitani, costruito tra il Duecento e il Trecento dagli Scaligeri sopra ad antichi resti romani, con il suo giardino floreale e le stanze che ospitano eventi ed attività culturali.
Carino è anche l’antico porticciolo, che ospita l’arrivo e la partenza dei traghetti. Luogo ideale per sedersi e bere un aperitivo.